Quali servizi dovrebbe includere un conto corrente per freelancer

Nov 19, 2018
Giorgio
Avvia il tuo business

Essere un libero professionista vuol dire essere sempre in movimento. Avere sempre sotto controllo la propria attività da dovunque si sia diventa fondamentale

Il conto corrente per freelancer che semplifica il business
Conto corrente per freelancer: le nuove connessioni dovute alla direttiva PSD2
Una corretta gestione finanziaria che permette di risparmiare tempo

Il conto corrente per freelancer che semplifica il business

I lavoratori freelance sono sempre più numerosi e la loro professionalità è molto richiesta dalle aziende che si servono di collaboratori esterni. Questo libero professionista lavora da remoto utilizzando dispositivi digitali, spesso viaggia molto e quasi sempre dispone di poco tempo: tre ottimi motivi per i quali deve disporre di servizi finanziari flessibili. Il conto corrente per libero professionista rappresenta una soluzione completa perché permette di gestire l'attività con efficacia. L'innovazione tecnologica nel campo dei servizi finanziari ha permesso la realizzazione di nuove soluzioni digitali che portano un cambiamento positivo e mettono fine alle difficoltà che i liberi professionisti hanno vissuto a causa della burocrazia e di strumenti digitali fino a ieri inadeguati. I freelance possono dedicarsi esclusivamente al lavoro senza perdite di tempo se le scadenze e le operazioni bancarie vengono delegate ad un commercialista digitale: questo accade con i conti correnti studiati per loro. Ma quali sono i servizi che un conto corrente per freelancer deve includere? Per rispondere a questa domanda esaminiamo quali sono le necessità di chi lavora in autonomia. Il professionista ha bisogno di un commercialista che gestisca i conti, paghi le tasse e sappia cosa scaricare per far risparmiare il cliente. Ma ha anche la necessità di emettere fatture e di controllare lo stato dei pagamenti, di tenere conto delle spese classificandole in modo da avere una gestione più semplice e di monitorare l'andamento dell'attività. Gli impegni sono numerosi e spesso comprendono la necessità di aggiungere conti correnti per eventuali investimenti oppure per la gestione di spese diverse. Anche il semplice pagamento con bonifico rappresenta un ulteriore onere in termini di tempo, così come le operazioni che riguardano la conservazione dei documenti negli archivi.

Una corretta gestione finanziaria che permette di risparmiare tempo

Il freelancer pianifica le strategie, individua le priorità e soprattutto è consapevole del fatto che il tempo è una risorsa preziosa che non va sprecata: questi sono i motivi per cui è necessario che la gestione finanziaria sia facile e immediata. Tempo e produttività sono strettamente legati ed è importante, quindi, che il libero professionista disponga di aiuti automatici come il conto riassuntivo in cui sono riportati, in maniera analitica, i profitti e le perdite. Questo servizio digitale consente di avere il controllo dell'utile e di calcolare correttamente il cash flow prodotto: pianificare la gestione economico-finanziaria ed essere efficienti nella tenuta della contabilità e della fatturazione è fondamentale. Monitorare il fatturato seguendo i pagamenti, effettuare il controllo dei movimenti bancari e conoscere lo stato di salute del conto richiede tempo, un tempo che aumenta con l'aumentare dei clienti. Senza i servizi dedicati alla creazione e gestione delle fatture attive e passive, alla riconciliazione bancaria e agli strumenti di analisi, si deve necessariamente trascurare il lavoro vero e proprio mettendo da parte anche aspetti fondamentali alla riuscita del business come il networking, la promozione dell'attività e la crescita professionale

Conto corrente per freelancer: le nuove connessioni dovute alla direttiva PSD2

È possibile avere un conto corrente che semplifica la vita grazie alla Direttiva UE, nota anche come PSD2 (Payment Services Directive 2). L'obiettivo è rendere maggiormente accessibili i pagamento digitali attraverso servizi svolti da terzi. La Direttiva Comunitaria 2015/2366 modifica il ruolo delle Banche che evolve attraverso piattaforme che propongono ai clienti un ecosistema di soluzioni di facile utilizzo. I servizi per il freelancer sono offerti da imprese tecnofinanziarie dotate delle più avanzate tecnologie ICT. Grazie alla PSD2 assumono rilevanza nuovi sistemi dove i PISP (Payment Initiation Service Providers) sono i fornitori di servizi che permettono ai clienti con un conto online di avviare un pagamento a favore di un terzo, mentre gli AISP (Account Information Service Providers) sono i servizi che consentono di consultare tutte le informazioni in un solo strumento. Alcune società sono impegnate nella erogazione di servizi bancari attraverso le proprie piattaforme dove possono essere sia distributrici di servizi finanziari che erogatrici di servizi come i prestiti. Tra gli operatori che propongono di associare il conto corrente per freelancer ai servizi utili all'attività c'è Beesy, Azienda realizzata dalla tedesca Finleap, i cui partner sono nomi noti del sistema bancario come Banca Sella. Beesy propone servizi, direttamente online, nell'ambito del banking e del settore finanziario che rispondono alle necessità del professionista e permettono di gestire sia la contabilità che le attività bancarie. La piattaforma di gestione finanziaria Beesy è uno strumento che aiuta il libero professionista perché prevede diverse funzionalità, tra cui:

- l'apertura della partita IVAla compilazione della dichiarazione dei redditi
- il pagamento dei tributi tramite F24
- la classificazione e archiviazione delle spese
- la creazione di fatture
- l'emissione di bonifici
- la chat con consulenti fiscali
- la possibilità di condividere la documentazione con il commercialista
- la possibilità di stipulare assicurazioni vita, mediche, lavorative o di altro genere

Il conto corrente per freelancer deve comprendere anche altre voci come, ad esempio, la possibilità di vedere le spese suddivise, automaticamente, in categorie, per poterle visionare in maniera veloce senza cercarle nell'estratto conto. Il tempo è fondamentale per tutti ma lo è maggiormente per il lavoratore autonomo che deve avere sotto controllo l'ordinaria amministrazione, la lista dei movimenti e sapere con chiarezza quali sono le entrate. Un conto con le funzioni enunciate offre anche la massima sicurezza perché le moderne tecnologie utilizzano la crittografia SSL a 256 bit e non permettono l'accesso a terze parti non autorizzate. Le piattaforme che propongono i servizi descritti permettono quindi di operare in totale autonomia e con la massima tutela, attraverso conti correnti che godono di condizioni agevolate. Spesso il libero professionista può dotarsi di un conto gratis. Con la registrazione al sito si ricevono le newsletter e si rimane costantemente aggiornati sulle soluzioni digitali a supporto dell'attività di freelancer.

caricamento

Potrebbero interessarti...

Iscriviti alla newsletter di Beesy e ricevi consigli settimanali su come far crescere il tuo business

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.