Come aumentare il fatturato da freelance con strategie mirate | Beesy

February 18, 2019
Federica
Espandi il tuo business

Aumentare il fatturato da freelance può sembrare una sfida, ma ci sono alcuni accorgimenti che possono essere molto utili per migliorare la propria professionalità e trovare più clienti. Vediamo quali.

Come aumentare il fatturato da freelance mettendo in campo strategie mirate
I Social Media: fondamentali strumenti di condivisione
Affermarsi come eccellenza nel proprio settore

Come aumentare il fatturato da freelance mettendo in campo strategie mirate

I freelance sono professionisti che possono essere iscritti ad un Albo di riferimento come ad esempio il giornalista pubblicista, il commercialista o all'architetto oppure possono fare parte della schiera dei titolari di Partita Iva privi di Albo come ad esempio il fotografo, il traduttore o il grafico.

In entrambi i casi si tratta di lavoratori autonomi che ambiscono a trovare clienti e soprattutto a fidelizzarli.

Molto spesso però accade che questi professionisti si adoperino per ridurre in ogni modo i costi e si interroghino su come aumentare il fatturato.

A volte nonostante il grande impegno per migliorare il giro di affari accade che i preventivi non si trasformino in contratto perché bocciati dal cliente che generalmente contesta la tariffa del freelance, a volte ritenuta troppo alta.

La strada per aumentare il fatturato, però, non è quella di fare sconti eccessivi svendendo la propria professionalità per ottenere il lavoro.

Le competenze che il cliente esige sono la conseguenza di uno studio continuo, di esperienze acquisite sul campo e di grande passione: queste caratteristiche hanno un prezzo che deve essere riconosciuto con pagamenti adeguati.

Se ciò non accade bisogna ripensare le strategie e individuare quelle che permettono di incrementare il fatturato.

Affermarsi come eccellenza nel proprio settore

La prima cosa da avere chiara è che i competitor sono numerosi e molti di questi sono professionisti preparati e capaci.

A fronte di questa considerazione l'atteggiamento vincente non è omologarsi entrando in una dura e sovente sterile competizione ma individuare una specializzazione.

Offrire una gamma limitata di servizi ma essere altamente specializzati in ciò che si offre, è la mossa giusta perché, come gli studi economici insegnano, il successo nel business si ottiene se si riesce a capire dove concentrare l'impegno senza vanificare gli sforzi in lavori che altri fanno meglio.

La specializzazione permette di intercettare i clienti di una determinata nicchia e dà modo di sviluppare attività di personal branding che consentono di farsi ricordare dal consumatore.

Per raggiungere questo traguardo il professionista deve costruire un brand riconoscibile investendo nel marketing e sui social media ma soprattutto deve analizzare i clienti in target per capirne aspirazioni, desideri e bisogni.

Il più delle volte il libero professionista pensa di aumentare il fatturato trovando nuovi clienti ma bisogna ricordare due cose.

1. è più facile vendere il servizio o il bene a clienti fidelizzati che a chi non ci conosce

2. è economicamente più impegnativo attirare nuovi committenti che soddisfarne uno già acquisito che spesso è pronto a fare un nuovo acquisto

Le strategie per aumentare il fatturato, quindi, possono essere efficacemente indirizzate al vecchio cliente: tra le varie azioni da mettere in atto merita una particolare attenzione l'analisi degli acquisti già effettuati, in conseguenza dei quali possono essere offerti servizi o prodotti abbinati.

Conoscere gli acquisti compiuti consente di comprendere quali possono essere le nuove necessità del cliente e di proporre soluzioni per soddisfarle.

In passato il cliente ha commissionato un sito web? Gli possono essere offerti contenuti di qualità scritti da un web writer partner (che sia anche SEO Specialist) mentre una estetista, a cui il cliente si è rivolto per massaggi, potrà proporre un trattamento viso o un servizio di make up.

In modo analogo il commercialista che si occupa della contabilità del cliente potrà accogliere con entusiasmo un servizio di predisposizione della dichiarazione dei Redditi o di consulenza fiscale.

In linea di massima i committenti preferiscono acquistare dai professionisti che conoscono (se non sono stati delusi) e questa predisposizione diventa un punto di forza per il freelance che si impegnerà ed offrirà ulteriori servizi a condizioni vantaggiose.

I Social Media: fondamentali strumenti di condivisione

L'incremento della fatturazione, quindi, si può ottenere attraverso un lavoro di relazione con i clienti già acquisiti oltre che con la ricerca di nuovi.

Per chi vuole raggiungere clienti potenziali e trasformarli in clienti reali Internet offre un'ampissima gamma di possibilità.

I committenti che possiamo raggiungere sono milioni, ma come fare? E, soprattutto, come convincerli comunicando il valore di ciò che si propone?

I Social sono una grande opportunità che spesso non comporta costi: avere un blog aggiornato è una buona risorsa ma si dimostra insufficiente se non è collegato a Facebook, Twitter, Linkedin, Instagram.

Naturalmente, prima di creare il collegamento, sarà indispensabile capire su quali canali è attivo il target di riferimento.

Una strategia interessante è invitare i clienti a postare un commento sul prodotto o sul servizio reso e far sentire la propria presenza interagendo e proponendo soluzioni in caso di commenti negativi.

Naturalmente non ci si deve limitare ad aggiornare il blog e a svolgere le attività sui Social Network ma bisogna monitorare l'andamento utilizzando sistemi di social analysis che aiutano a capire quale sia l'engagement (grado di coinvolgimento) effettivamente raggiunto.

I dati raccolti con questi strumenti permettono di rendere più efficaci le strategie e di arrivare alla conversione del visitatore in cliente.

Il vantaggio competitivo è garantito: naturalmente il blog dovrà essere responsive, quindi facilmente fruibile da qualsiasi dispositivo, ben strutturato e ottimizzato.

Infine per incrementare il fatturato si può ricorrere ad un'altra tecnica che prevede prezzi più alti a fronte di una migliore qualità: al cliente verrà spiegato il valore della nuova proposta e il vantaggio che il suo business può trarre.

I committenti disposti a pagare un costo elevato per avere una qualità migliore sono numerosi.

In questo articolo abbiamo visto come i freelance e i liberi professionisti, partendo dai contatti già in essere, possono mantenere flussi di cassa positivi e dedicarsi allo sviluppo della propria attività senza perdere troppo tempo negli aspetti burocratici.

Di questi, infatti, si occupa Beesy, la piattaforma per la gestione finanziaria che facilita qualsiasi adempimento fiscale e aiuta la crescita dei business di liberi professionisti e piccoli imprenditori.

Scopri Beesy oppure lascia un commento e continua a leggere i nostri articoli 👇🏼

caricamento

Potrebbero interessarti...

Iscriviti alla newsletter di Beesy e ricevi consigli settimanali su come far crescere il tuo business

Thank you! Your submission has been received!
Oops! Something went wrong while submitting the form.